Il Presidente del Parco della Maremma incontra il nuovo Consiglio Direttivo

Giovedì 19 maggio il Presidente Simone Rusci convoca la prima seduta del nuovo Consiglio direttivo alla presenza delle cariche istituzionali, della Comunità del Parco e del Presidente della Regione, Eugenio Giani

Alberese: Giovedì 19 maggio, alle ore 15,30 nella sala del Consiglio, presso la sede del Parco della Maremma, si è riunito per la prima volta il Consiglio direttivo dell’Ente che, insieme al Presidente Simone Rusci, è chiamato all’indirizzo e alla gestione del Parco.

consiglio e presidente parco maremma.jpgMaria Vazzano, Laura Cutini, Domenico Donati, Fabrizio Goracci, Francesco Pezzo, Leandre Cristofer Ricca e Letizia Barzellini, sono i nomi dei rappresentanti nominati nel Consiglio Direttivo del Parco della Maremma su proposta dei soggetti istituzionali e associativi del territorio. La consiliatura inizia alla presenza del Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, dell’assessore regionale Leonardo Marras e dei rappresentanti della Provincia di Grosseto e dei Comuni di Grosseto, Magliano in Toscana e Orbetello, che compongono la comunità del Parco.

“Inizia oggi un lavoro di squadra che intende consolidare il ruolo del Parco della Maremma nella tutela e nello sviluppo di questo territorio afferma il Presidente Rusci. Lavoreremo con i piedi piantati nei confini del Parco, ma con la testa e le mani tese verso ciò che succede fuori: verso il territorio maremmano e verso le sfide più ampie e globali che esso è chiamato ad affrontare. Grazie ad una gestione virtuosa, il Parco è oggi un grande serbatoio ecologico ed economico, capace di alimentare e promuovere sviluppo e tutela senza contrapposizioni, ma anzi con un fine comune, integrato e sinergico. Faremo tesoro di questo valore, cercando di trasformare il Parco in un vero e proprio modello territoriale applicabile anche fuori dai limiti delle aree protette.

Cercheremo di essere protagonisti nelle reti nazionali e internazionali - continua Rusci -, in quelle istituzionali, con particolare riferimento alla Regione Toscana e ai comuni della Comunità; in quelle della ricerca, lavorando a stretto contatto con le università e gli enti di pubblici e privati; in quelle civiche e associative, cercando ascolto e condivisione; in quelle economiche e turistiche, facendo da volano allo sviluppo sostenibile.

Cercheremo di essere soggetti attivi nel progetto di futuro, provando a disegnare una visione di lungo periodo che possa orientare le rapide scelte che siamo chiamati a fare ogni giorno. La vicinanza istituzionale della Regione, del Presidente Giani e dell’Assessore Marras, ci conforta e ci responsabilizza. Li ringrazio per quanto hanno fatto finora e per quello che faranno in futuro per questo prestigioso Ente. Ringrazio i rappresentanti della Comunità del Parco che hanno partecipato a questa giornata; sarà mio particolare impegno il loro attivo coinvolgimento nel prossimo futuro.

Ringrazio ancora chi mi ha preceduto per il grande, profondo e serio lavoro che è stato fatto e dal quale posso partire.”