EdicolAcustica al Mei25 di Faenza: debutta l'Edicola viaggiante

Il Premio dei Premi di questa edizione intitolato alla memoria di Michele Scuffiotti

Grosseto: Il sogno di Michele continua. C'era anche EdicolAcustica al Mei (Meeting delle etichette indipendenti) di Faenza, il più importante evento nazionale dedicato alla musica emergente e indipendente fondato dal patron Giordano Sangiorgi. L'edizione numero 25 del Mei si è svolta da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre.

Per l'occasione ha debuttato in piazza Martiri della Libertà di Faenza l'Edicola viaggiante, il gazebo che riproduce lo spazio di un'edicola a grandezza naturale ed è in grado di ospitare i live, le interviste e gli showcase che da sempre sono l'anima di questo originale format made in Grosseto.


La delegazione era composta dai familiari di Michele Scuffiotti, il babbo Sandro e la compagna Rosaria Cozzolino, il cofondatore di EdicolAcustica Alberto Guazzi con la figlia Caterina, Marco D'Alò, conduttore con Guazzi degli eventi live e il regista Federico Cosci. La tappa di Faenza rappresenta la prima uscita ufficiale dell'associazione di promozione sociale EdicolAcustica costituitasi formalmente quest'estate con il grande evento del 21 luglio al Forte San Rocco di Marina di Grosseto “E si continua il canto”, serata inaugurale del San Rocco Festival.

Proprio grazie ai proventi di quella serata, sostenuta dal Comune di Grosseto e da tanti amici sponsor, è stato possibile acquistare il gazebo che è stato poi allestito in modo meraviglioso dall'azienda Ctp2000 di Grosseto con la collaborazione di Daniele Sarno, grafico ufficiale di EdicolAcustica.


La nuova EdicolAcustica viaggiante ha ospitato sabato Storie d'autore, Isotta, Merysse, Massimo Francesconi Band, Raffaele Spidalieri, Daniele De Gregori, Lorenzo Santangelo, Giulia Piccoli e Milena Mingotti. Domenica dal gazebo rosso fiammante sono passati Roberta Giallo, Giuliano Biasin di Esibirsi, Sabrina Demitri, Enrico Deregibus, i Burning Heart e G.EM. Si è tornati insomma a respirare l'atmosfera autentica del progetto, con la tastiera di Michele che ha accompagnato le performance live. Non sono mancate le emozioni, perché si trattava comunque della prima partecipazione al Mei senza Michele, ma anche la storica manifestazione ha voluto celebrare l'amico e il collaboratore prematuramente scomparso.

Sabato sera al teatro Masini di Faenza si è tenuto uno degli eventi di punta del Mei con la partecipazione di artisti come Frida Bollani Magoni e Filippo Graziani, il musicista figlio di Ivan Graziani. Tra i momenti della serata la sesta edizione del Premio dei Premi diretto dal giornalista Enrico Deregibus: si tratta del contest che riunisce i vincitori dei concorsi italiani di canzone d’autore intitolati ad artisti italiani scomparsi. In gara Daniele De Gregori (premio Pierangelo Bertoli), Isotta (premio Bianca D'Aponte), Milena Mingotti (premio Bruno Lauzi), Giulia Piccoli, vincitrice del Pigro dedicato a Ivan Graziani e Lorenzo Santangelo (premio De André).

L’edizione di quest’anno è stata dedicata alla memoria di Michele Scuffiotti in qualità di ideatore di EdicolAcustica di Grosseto e di partner del Mei e del Premio dei Premi. Ha vinto il cantautore Daniele De Gregori: per lui una targa, un premio di 500 euro offerto da Mei e Nuovo Imaie e la possibilità di venire a suonare a EdicolAcustica a Grosseto.


“EdicolAcustica è l'idea di un sognatore e grande appassionato di musica come Michele, edicolante vero - ha ricordato Alberto Guazzi sul palco del teatro Masini di Faenza – Ora mettiamo in pratica l'ultima idea di Michele: andare a cercare gli artisti a casa loro con l'Edicola viaggiante. Non siamo riusciti a realizzare questo progetto con lui ma lo facciamo per lui”.