Domani sciopero dei lavoratori della Venator

Alle 8 di venerdì 23 settembre, incontro davanti ai cancelli dell’azienda per una manifestazione di protesta contro la procedura di riduzione del personale. A seguire assemblea

Scarlino: I lavoratori della Venator hanno indetto uno sciopero di otto ore per domani, venerdì 23 settembre. Lo hanno stabilito i dipendenti dell’azienda durante un’assemblea straordinaria che si è tenuta oggi pomeriggio a seguito dell’avvio della “Procedura di riduzione del personale” che prevede per la fabbrica l’esubero di 41 lavoratori, che si andrebbero ad aggiungere ai 17 già mancanti dalla organizzazione del lavoro, per le varie uscite registrate negli ultimi mesi. “Questo porterebbe a una riduzione totale di 58 dipendenti – spiega la Rsu di Venator, che riunisce varie sigle sindacali – e si tratta di un fatto inaccettabile, anche perché non va a incidere solo sulla nostra azienda, ma anche sul futuro di tutti i lavoratori delle ditte appaltatrici, che subiranno riduzioni del personale proporzionali, con conseguenze economiche e sociali terribili per loro stessi e per le loro famiglie”.

Per questo motivo i lavoratori hanno indetto, già da oggi, il blocco totale di tutti gli straordinari e hanno stabilito che gli interventi di reperibilità siano fatti solo per motivo di sicurezza. Contestualmente hanno proclamato per domani, venerdì 23 settembre, uno sciopero di otto ore per i giornalieri e di otto ore per il turnisti. Alle 8 di domani mattina, inoltre, i lavoratori si incontreranno davanti ai cancelli dell’azienda scarlinese per manifestare il proprio dissenso e fare una nuova assemblea, necessaria per stabilire le azioni future.