Grosseto: Ora è ufficiale, la società grossetana ha confermato che domani mercoledì 12 gennaio alle 19, verrà recuperata la partita a Terni,  tra Futsal Ternana e Atlante Grosseto, non disputata sabato 18 dicembre e valida per la 10’ giornata del campionato nazionale di serie “B” girone “E”, causa la positività al covid 19 di alcuni atleti grossetani che, dopo il preavviso della Società del presidente Iacopo Tonelli alla Divisione Calcio a 5 inizialmente e poi il reclamo prima che il giudice sportivo prendesse le sue decisioni e successivamente poi ha deciso di recuperare la gara.

A questo punto, contattato al telefono il tecnico Alessandro Izzo per chiedere conferma, ha ammesso che è la verità e poi a ruota libera ha affermato che «la squadra andrà a Terni a fare questa trasferta in una data assurda, dopo che l’Atlante, unica squadra toscana inserita in questo girone, ora siamo la sola colpita dal covid 19 e nemmeno interpellata sulla data del recupero e ora - continua Izzo - andiamo a giocare questa partita, del campionato nazionale di  serie “B” , che non è la serie “A”, dove tutti i giocatori si possano permettere di non lavorare, tutt’altro, e se giochi in casa puoi farcela a giocare, mentre se devi partire alle 14 per giocare alle 19, decisamente no, è assurdo, qualcosa non và, speriamo che questo trend delle ultime stagioni, possa cambiare in positivo.
Comunque noi andiamo a Terni per fare risultato, anche se avevamo la possibilità di rinviare nuovamente la gara e non lo abbiamo fatto, andiamo con le nostre certezze, consapevolezze e con tanta voglia di farci “giustizia” da soli, sul campo giocando una grossa partita.
Per noi - conclude Izzo - è una partita spartiacque e molto importante e i ragazzi devono capirne l’importanza, ma stare sereni, sono forti e dovranno sacrificarsi molto».

La partenza per Terni è fissata alle 13:45 di mercoledì prossimo dal Palabombonera e questi i sono convocati da mister Alessandro Izzo: Joao, Pasquini, Tamberi, Baluardi, Gianneschi, Agnelli, Lessi, Falaschi, Del Canto, Mateo, Nil e Morad.