silvia rustighi pallavolo grosseto 1978.jpgOggi sotto i riflettori c'è Silvia Rustighi, responsabile del settore giovanile

Grosseto: Concludiamo il giro delle nostre interviste, iniziate alcuni giorni fa, con Silvia Rustighi, responsabile del settore giovanile della Pallavolo Grosseto.

D: ciao Silvia bentrovata. Raccontaci un po' di te.

R: ciao, sono uno delle tante persone che da ragazzina ha scelto la Pallavolo e poi non si è più allontanata. Da circa vent'anni ho trasformato la mia passione in lavoro.

D: non credo di uscire dal "parquet" se, con tutta la nidiata che hai a disposizione, ti vediamo un po' allenatore e un po' chioccia?

R: beh si, direi è inevitabile, perché queste bambine sono davvero dei "pulcini", tieni conto che abbiano alcune nate nel 2016, e poi perché anche a casa ho una piccolina, quindi l'istinto materno è diciamo inevitabile.

D: sono numeri da record quelli del tuo gruppo; oltre 70 bimbe iscritte: avrai un bel da fare.....

R: eh si, un bel da fare, quando a Settembre abbiamo aperto le porte del Palazzetto, per integrare il settore giovanile, non ci aspettavamo così tanto successo, il numero è anche frutto del buon lavoro svolto e della serietà della Società, direi uno stimolo in più.

D: con bambine di questa età è facile sbagliare. L'allenatore ha un ruolo fondamentale nella loro formazione. Quanto senti il peso del delicatissimo incarico ?

R: il peso si, si fa sentire, qui dentro abbiamo tutta una fase di crescita fondamentale sia per la struttura delle capacità coordinative sia per la formazione della sfera emozionale. Entrano alla materna ed escono alle medie. È un lavoro molto difficile che richiede molta responsabilità.

D: mi puoi dare un giudizio tecnico e generale sulla nuova realtà che si sta formando con la fusione tra Grosseto Volley School e la nostra Pallavolo Grosseto?

R: ma senti, in realtà un parere tecnico non lo posso esprimere perché rientrando quest'anno dopo una "pausa di maternità", ho perso un po di vista i movimenti delle Società, quindi mi sento solo di dire che spero che ne esca una realtà più forte e ben organizzata e che possa portare il Volley maremmano a traguardi importanti; credo che una così grande a Grosseto non ci sia mai stata!

D: gli ultimi tre anni il Volley grossetano ha sfornato gruppi molto qualitativi: come vedi il futuro delle classi che alleni?

R: si, stanno uscendo molti talenti anche di interesse nazionale con il sangue bianco-rosso, questo conferma che come minimo negli ultimi dieci anni è stato fatto un ottimo lavoro, sia di reclutamento che tecnico, siamo stati tutti bravi. Nelle classi che alleno non vedo il futuro, vedo solo il presente e sono circondata da splendide bimbe innamoratissime della pallavolo, il futuro lo cerchiamo di costruire in palestra e vista tutta la passione che mi circonda, gli obiettivi sono ambiziosi.

D: devi spiazzare la domanda più banale con una risposta ad effetto: cosa ti aspetti di trovare sotto l'albero?.......

R:la domanda è banale e la risposta credo che non sarà da meno, vorrei semplicemente tornare ad una vita sociale normale. Vorrei quello che vogliono tutti…

D: immagino che con tutte queste bimbe sarai ben assistita da atri Collaboratori......

R: si, quest'anno siamo riusciti a formare un team di Allenatori, che con piacere elenco: Fabio Sembiante, Andrea Rossi, Martina Rossi, Vanessa Potenti, Gianna Paradisi, Laura Cherubini e Mario Centini, tutto dedicato al settore S3. Per la prima volta vedo lavorare così tanti Allenatori, spalla a spalla in armonia, è davvero un piacere poter dirigere questi ragazzi, hanno tanta passione e alzano di due tacche l'asticella della qualità degli allenamenti. Mi sento di ringraziarli per tutto quello che fanno.

Grazie Silvia. Grazie per il tuo tempo e per il tuo prezioso lavoro. Speriamo che Babbo Natale ti possa portare, oltre ai doni, anche un sacco pieno di meritate soddisfazioni. Auguri a te e alle tue splendide bimbe.