Grosseto: Il 13 maggio è un traguardo molto importante per il calcio grossetano: quello dei 110 anni di storia, che la società biancorossa vuole ricordare e festeggiare insieme alla città. In quella data nel 1912 prendeva vita, infatti, l’Unione ginnico sportiva grossetana con la convocazione dei soci fondatori e l’approvazione dello statuto.

Ma il 13 maggio è passato alla storia anche per il successo ottenuto a Padova, nel 2007, dagli “immortali” allenati da mister Cuccureddu, che hanno conquistato per la prima volta nella storia biancorossa la promozione in serie B.

“Non sono tante le squadre italiane – spiega Emilio Capaldi, direttore generale dell’Us Grosseto 1912 – che possono vantare 110 anni di storia e di passione come il Grosseto. Al di là delle vittorie e delle sconfitte, dei momenti belli e di quelli difficili, il nostro stemma deve ricordarci ogni giorno tutte le persone che si sono impegnate e messe in gioco per questa società, per questa città e per l’idea che il Grosseto calcio rappresenta. Il nostro movimento, dalla prima squadra alla scuola calcio, passando per la formazione femminile, il settore giovanile e i vari progetti avviati sul territorio, rappresenta dentro e fuori dal campo questi 110 anni di storia e di questo dobbiamo essere capaci di farne tesoro, anche, e forse soprattutto, quando ci troviamo ad affrontare difficoltà e delusioni”.