di Giulia Lafavia - Sweet and Salty Corner

Grosseto: Buonissima questa marmellata di susine selvatiche. Bio e a km 0 perchè i frutti vengono direttamente dall’albero che abbiamo nell’orto. E’ un alberino che fa delle susine piccolissime e abbastanza aspre... poco gradevoli da mangiare come frutta ma la marmellata che si ottiene è davvero ottima!

Da provare sul pane, fette biscottate o biscotti con il burro o meglio ancora con la ricotta.
L’unico fastidio di queste susine selvatiche è che sono noiose da snocciolare, ma ne vale la pena.

La mia marmellata di susine selvatiche.

Ingredienti (per circa 1 kg di marmellata):
    1 kg di susine selvatiche
    500 gr di zucchero
    succo di un limone

Per prima cosa ho lavato bene le susine, le ho snocciolate e le ho lasciate tutta la notte a macerare con lo zucchero e il succo di limone.

Ho messo sul fuoco il composto di susine, limone e zucchero e ho fatto bollire mescolando con un cucchiaio di legno, poi, una volta sparita la schiuma, ho frullato con il frullatore ad immersione.

Ho continuato la cottura fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Utilissima è la prova del piattino: su un piattino si mette pochissima marmellata e lo si inclina. Quando questa scorre lentamente sulla superficie del piattino allora è pronta! Bisogna sempre tenere presente che le marmellate tendono a solidificare una volta raffreddate.

Ho invasato la marmellata bollente in vasetti precedentemente sterilizzati fino ad un cm dal bordo che deve essere pulito. Li ho capovolti per creare il sottovuoto e li ho lasciati raffreddare al buio coperti da uno strofinaccio.

Una volta raffreddata la marmellata di susine selvatiche è pronta per la merenda!