Stampa
Categoria: ECONOMIA & LAVORO
Visite: 606

SimoneGobbiNUOVA_FisascatCisl.jpegGobbi, Fisascat Cisl: “Aiuto importante ai lavoratori. In un’occasione siamo riusciti a sostenere una lavoratrice con un rimborso di ben 1200 euro”

Grosseto: Sono oltre 100 le domande inviate dalla Fisascat Cisl di Grosseto, nei mesi di novembre e dicembre, per sostenere le famiglie con buoni da utilizzare in varie attività. I buoni messi a disposizione dei lavoratori e delle lavoratrici dagli enti bilaterali Ebct ed Ebtt, si dividono in: Bonus libri, riconosciuto per un massimo di 150 euro per l’acquisto di libri di testo; Bonus nascita, per coloro che hanno avuto o adottato un figlio nel 2021; Bonus asilo nido, una tantum di 150 euro ai lavoratori con figli che frequentano l’asilo nido o la scuola materna. Inoltre Ebtt ha erogato anche il Bonus disabilità-legge 104, riconosciuto ai lavoratori con grave disabilità o con un familiare con grave disabilità. L’ente bilaterale Ebittosc, invece, ha sostenuto i lavoratori che hanno usufruito dell’ammortizzatore sociale della cassa integrazione dal 2020, tramite un sostegno economico chiamato “Buono che ti meriti”.

“Grazie a questi bonus – spiega Simone Gobbi, segretario generale Fisascat Cisl Grosseto – siamo riusciti ad aiutare molti lavoratori e lavoratrici che durante la pandemia si sono ammalati per il covid. In un’occasione, addirittura, siamo riusciti a far percepire a una lavoratrice un rimborso di ben 1200 euro. Tutto questo grazie alla compilazione delle domande per l’assistenza sanitaria integrativa, in questo caso il Fondo est, alla quale appartengono i lavoratori dipendenti del Ccnl terziario”.

Da inizio pandemia ad oggi sono stati messi a disposizione dai tre enti bilaterali in Toscana (Ebtt, Ebttosc ed Ebct) complessivamente 2 milioni e 570mila euro in risorse volte al recupero del salario perduto per cassa integrazione la pandemia, conciliazione vita-lavoro e sostegno al reddito. “Sono numeri di assoluto rilievo e siamo orgogliosi – aggiunge Gobbi - del lavoro che stiamo svolgendo negli organismi dei vari enti. Bilateralità e welfare contrattuale sono strumenti molto importanti messi in campo dalla contrattazione collettiva ed il nostro sportello ha l’obiettivo di far conoscere questi strumenti a tutti i lavoratori e di dare supporto per la compilazione e l’invio delle pratiche necessarie”.

Lo sportello Welfare, a servizio dei lavoratori e delle lavoratrici, è uno dei servizi della Fisascat Cisl di Grosseto ed è aperto in tutte le sedi della provincia. Lo stesso sportello è diviso in Welfare contrattuale, con focus su assistenza sanitaria integrativa e sulla previdenza complementare, e Welfare enti bilaterali. Per informazioni è possibile chiamare il numero 0564.422319.

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information