Sarteano panorama.jpegSoddisfazione di Giani e Nardini

Firenze: “Sono molto felice di essere qui. Avere cura della scuola è una priorità per una regione e per un Paese che vogliono crescere e uscire al più presto dal giogo della pandemia. Faccio i miei complimenti al sindaco e all’amministrazione comunale di Sarteano che con decisione sono riusciti a portare a compimento un investimento sul futuro come la riqualificazione di una scuola primaria”.

Così il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani che ieri pomeriggio a Sarteano (Si), assieme all’assessora all’istruzione Alessandra Nardini, ha partecipato, su invito dell’amministrazione comunale, alla cerimonia di conclusione dei lavori di riqualificazione della scuola primaria “Don Lorenzo Milani” realizzati nel corso dell’ultimo anno.

L’opera, che ha riguardato adeguamento sismico, ristrutturazione interna ed efficientamento energetico, ha avuto un costo complessivo di circa 1 milione e 350 mila euro, a cui la Regione ha contributo per 660 mila euro inserendo gli interventi tra quelli ammessi a finanziamento da parte del Governo e con ulteriori 150 mila euro per il noleggio dei moduli per il villaggio scolastico temporaneo.

“In questa fase di recrudescenza del Covid – ha commentato l’assessora Nardini nel corso della cerimonia - vedere una scuola tornare a nuova vita è un segnale molto incoraggiante che ci spinge a lavorare con maggiore determinazione per garantire la sicurezza dello svolgimento delle lezioni in presenza. È un bel regalo che la Befana porta alla comunità di Sarteano e a tutta la Toscana. Ringrazio il sindaco e la giunta comunale perché quando un’amministrazione decide di investire sulla scuola sceglie di investire sul futuro. Scuole belle, sicure, accoglienti, rispettose dell’ambiente assicurano la qualità della didattica e contribuiscono all’apprendimento di bambine e bambini”.

"Un grande intervento al patrimonio delle nostre scuole - ha dichiarato il sindaco di Sarteano Francesco Landi - che conferma l'attenzione dell'amministrazione comunale ai più piccoli. Nei nostri due mandati abbiamo investito oltre 2 milioni di euro e 200 milioni per riqualificare e ammodernare tutti i nostri plessi scolastici. Mi fa piacere, ancora una volta, riscontrare la vicinanza della Regione Toscana sia nel consentirci di accedere ai fondi ministeriali, sia per la compartecipazione alle spese del villaggio temporaneo. Un ringraziamento particolare va a Donatella Patané, oggi non più con noi, che da assessore all'istruzione ha seguito con me tutta la fase iniziale dei lavori e dell'allestimento del villaggio temporaneo, così come a Lucia Mancini, che le è succeduta, e ha continuato con competenza e grande entusiasmo il lavoro avviato”.