Il comandante Daniele Busetto con la bravissima tennista Alice Niccolaini sui campi da Tennis del Residence Il Carrubo a Porto Canto Stefano.jpgSì, parola di Artemare e non solo, da non perdere in questi giorni il film “Una famiglia vincente - King Richard”  nelle sale cinematografiche maremmane di Grosseto e Orbetello, un film  con protagonista Will Smith che  narra delle vicende di Richard Smith padre e allenatore delle sorelle Venus e Serena Williams.

Monte Argentario: Con la stupenda canzone Beyoncé per i titoli di coda dal titolo "Be Alive", al centro della scena, il personaggio del padre delle ragazze Richard, guardia notturna e allenatore di tennis diurno, incarnazione totale del sogno americano, insistente, ossessivo, ottimista interpretato  dal tanto amato Will Smith, nomination all’Oscar nel 2007.

Il bel libro con il titolo “Il Padel si tinge di Rosa” di Jule Busch scrittrice e giornalista per professione, nasce dalla volontà dell’Asd Follonica Sporting Club e dei partner che hanno aderito al progetto europeo  Pink Padel, nelle sue pagine le testimonianze  di donne che parlano di passione per lo sport, ma anche di vita e di come ogni giorno ognuna deve sfidare una partita, sia dentro ma soprattutto fuori dai campi di gioco. Artemare Club ricorda che il Padel è un gioco divertente  nato nel 1991, molto simile al tradizionale Tennis, praticato nei campi sia all'aperto che indoor da persone di diversa età, sesso, condizioni tecniche e fisiche, una disciplina vantaggiosa per tutti gli sportivi, motivo di divertimento e di incontro, valida attività motoria senza movimenti aggressivi per tenersi in forma che può essere praticata da tutta la famiglia e può gratificare in termini di risultati sportivi. La racchetta, più piccola di quella del Tennis, è solida e forata tale da renderla più leggera.

Artemare Club con il comandante Daniele Busetto ex giocatore al Tennis Club Parioli di Roma e collezionista della Asscotennis promuove gli sport con la racchetta, condividede gli scopi dell'ASD "Ghiga per la ricerca" contro il cancro e richiama alla memoria  la storia del tennis che risale al Medioevo  da un antico gioco  italiano del XII secolo chiamato pallacorda, gioco che cambiò la vita al Caravaggio, famosissimo artista tanto caro a Porto Ercole: la sera del 28 maggio 1606, a Roma all'interno di un capannone in legno nei pressi di Campo Marzio in una partita di pallacorda, un diverbio sportivo per Michelangelo Merisi si trasformò con l’ omicidio di Ranuccio Tomassoni. Il quadro “la morte di Giacinto” del 1610 attribuito a Cecco allievo del maestro della luce pare alluda al fatto caravaggesco, le racchette raffigurate sembrano le stesse  usate agli inizi della storia tennistica delle Williams.

Buon Tennis e Padel a tutte e a tutti da parte di Artemare Club!

Libro sul Padel femminile.jpg

Il manifesto del film.jpgAttribuito a Cecco del Caravaggio La morte di Giacinto 1610.jpg