nasse guardia costiera.jpgPiombino: Nella giornata di ieri lunedì 17 gennaio, la Motovedetta CP 2108 della Guardia Costiera di Piombino, impegnata nell’ordinaria attività di vigilanza della costa, ha individuato e sequestrato numerosi attrezzi da pesca impiegati illecitamente.

Si trattava di nasse, rinvenute in località “Carbonifera” nel Comune di Piombino, posizionate a circa 200 metri dalla costa. I militari intervenuti hanno constatato che gli strumenti da pesca costituivano potenziale pericolo e sicuro intralcio per la navigazione e per le altre attività marittime, in quanto non debitamente segnalati.

Ad ulteriore fondamento del sequestro operato, si è rilevato che gli attrezzi in questione non erano correttamente marcati e ne era stato posizionato un numero superiore a quello massimo consentito dalla legge. Il personale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera continuerà a monitorare costantemente questo fenomeno, al fine di garantire la sicurezza di tutti i fruitori del mare, la tutela dell’ambiente marino costiero nonché la sostenibilità dello sfruttamento della risorsa ittica.

guardia costiera.jpg