Stampa
Categoria: ATTUALITÀ
Visite: 324

msnm001_big.jpgL'intervista a Paola Talluri in onda sabato 15 e domenica 16 gennaio, poi in podcast

Grosseto: Radio Api 24 è la prima e unica radio italiana dedicata al mondo delle api e in generale agli insetti impollinatori. Di conseguenza, non poteva non occuparsi di X-Polli:Nation, il progetto di citizen science dedicato agli insetti impollinatori e finanziato da Tef (Tuscany Environment Foundation), che vede il Museo di storia naturale della Maremma di Fondazione Grosseto Cultura diretto da Andrea Sforzi come soggetto coordinatore dei tre partner universitari toscani (gli atenei di Firenze, Pisa e Siena) e che vede le proprie attività svolgersi in due Paesi, Italia e Regno Unito.

Sabato 15 e domenica 16 gennaio, alle ore 11 e alle ore 15, Radio Api 24 trasmetterà un'intervista a Paola Talluri, operatrice del Museo di storia naturale della Maremma e una delle responsabili del progetto X-Polli:Nation: sarà possibile ascoltarla al link della web radio – www.api24.it – e dalla settimana successiva sarà disponibile anche in podcast, fruibile in qualsiasi momento. «Questa intervista di Radio Api 24, che ringraziamo per l'opportunità – dice Paola Talluri – è un'occasione importante per far conoscere ancor meglio al pubblico un progetto internazionale davvero importante che ci sta impegnando molto e nel quale crediamo fortemente. Ripercorreremo la storia di X-Polli:Nation, dalle origini ad oggi, e gli obiettivi.

In particolare ci occuperemo del ruolo del nostro museo: l'attività svolta in questi anni, coinvolgendo gli atenei toscani e tantissimi studenti, ci ha consentito di creare un team affiatato e competente. Abbiamo condiviso esperienze, campionamenti e dati. E naturalmente ricorderemo anche come aderire: è molto semplice, chiunque può farlo. Tutto il necessario è sul sito xpollination.org, a partire dagli strumenti utili ad acquisire una migliore conoscenza in materia. Abbiamo bisogno di raccogliere il maggior numero di dati possibile per migliorare gli habitat e quindi le condizioni degli insetti impollinatori, indispensabili all'ecosistema: un compito in cui ciascuno può offrire il proprio contributo. Invitiamo tutti ad ascoltare l'intervista: così, magari, qualcuno potrà essere invogliato a partecipare». 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information