Stampa
Categoria: ATTUALITÀ
Visite: 352

veduta centro storico Massa Marittima.jpgSomministrati 206 test antigenici

Massa Marittima: Sono 206 gli studenti di Massa Marittima che l’8 e il 9 gennaio si sono sottoposti allo screening anti-covid su base volontaria attivato dal Comune nel fine settimana, in collaborazione con la farmacia comunale del capoluogo e la farmacia Panni di Valpiana. Di questi sono risultati positivi al Covid-19 solo quattro alunni.

Il Comune di Massa Marittima ha fornito i dati. L'iniziativa ha interessato in prima battuta la scuola primaria e le classi prime della scuola secondaria di primo grado e poi è stata estesa, grazie alla disponibilità dei test antigenici, alla scuola dell'infanzia e alle classi seconde e terze della scuola media. L’adesione è stata pari al 35% del totale della popolazione scolastica a cui era rivolto lo screening (580 alunni), con una partecipazione del 22% per la scuola dell’infanzia, 44% per la primaria e 27% per la secondaria di primo grado.

“In vista dell'aumento esponenziale dei casi di Covid-19 – afferma il sindaco, Marcello Giuntini –abbiamo posticipato con un’ordinanza dall’8 al 10 gennaio il rientro in classe degli alunni al termine delle vacanze natalizie, e al tempo stesso, abbiamo messo in piedi nel giro di poche ore uno screening della popolazione scolastica che ha dato dei risultati confortanti, dal momento che su 206 alunni, solo 4 risultati positivi al test. Questo ci fa essere abbastanza ottimisti sulla possibilità di tutelare la didattica in presenza nelle prossime settimane, come tutti noi auspichiamo. L'importante è non abbassare mai la guardia. I dati di questo screening e lo storico dei contagi ci dimostrano che le nostre scuole sono sicure e adottato tutti gli accorgimenti possibili per contrastare il rischio di contagio. Mi sento quindi di mandare un messaggio rassicurante alle famiglie che hanno i figli a scuola e che utilizzano il trasporto scolastico.”

“Ringraziamo i genitori che hanno dimostrato grande senso civico portando i loro figli a fare il test antigenico. – aggiunge Irene Marconi, assessore comunale alla Pubblica Istruzione- Il dato sulla partecipazione poteva essere più alto, siamo arrivati ad un 35%, ma dobbiamo comunque ritenerci soddisfatti, essendo un test su base volontaria, che si è svolto in soli due giorni,  è  stato deciso in tempi stretti e quindi non è stato comunicato con largo anticipo. Lo screening seppur parziale, ci dà comunque un quadro tranquillizzante. Doveroso ringraziare oltre alle famiglie, il personale dell'amministrazione comunale che in 24 ore ha messo in piedi un’efficiente macchina organizzativa, la multiservizi che gestisce la farmacia comunale e il personale che si è prestato a lavorare oltre l'orario previsto; infine il personale della farmacia Panni di Valpiana. Senza la disponibilità di tante persone sarebbe stato impossibile riuscire nel nostro intento.”

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono gia' state impostate. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo, vedere le Informazioni sui Cookie.

  Accetto i cookie da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information