mufloni giglio.jpgGià 26mila firme in 2 giorni per la petizione online

Isola del Giglio: In soli 2 giorni, oltre 26mila persone si sono mobilitate firmando sulla piattaforma Change.org per salvare Gigliola, cucciola di muflone rimasta orfana sull’Isola dopo che gli altri animali della sua specie sono stati ricollocati. “Da giorni Gigliola vaga sola e disperata sull’Isola del Giglio in Toscana”, si legge nel testo della petizione pubblicata online dal gruppo “Salviamo Gigliola”. I promotori della petizione spiegano che Gigliola “fa parte di quel gruppo di mufloni che negli ultimi mesi sono stati al centro di polemiche nell’arcipelago toscano perché accusati di essere una specie aliena ed invasiva e per questo minacciati di abbattimento. Grazie alla mobilitazione di cittadini e associazioni gran parte di questi mufloni sono stati salvati e ricollocati sul continente in zone sicure e adatte a loro però si sono dimenticati di salvare la povera Gigliola che continua a vagare, sola e sperduta, per l’Isola del Giglio.”

“Non si sa se la mamma di Gigliola fa parte di quei mufloni che sono stati catturati e portati in salvo sulla terraferma”, precisa poi il testo, “ma come rilevato da diversi esperti l’unica certezza che abbiamo è che Gigliola è sola e con l’inverno vicino difficilmente riuscirà a ad arrivare viva alla Primavera senza il sostegno del suo gregge. I piccoli mufloni hanno infatti bisogno del supporto della mamma per molti mesi dopo la nascita per poter imparare a sopravvivere autonomamente.” “Chiediamo alle autorità competenti di attivarsi subito - come è già stato fatto per gli altri mufloni del Giglio - e portare in salvo Gigliola così da riunirla al suo gregge”, è l’accorato appello alle Istituzioni di tutti i firmatari.